Riso bio da commercio equosolidale

Il riso è l’alimento principale per molte persone al mondo. Per garantire la sicurezza dell’approvvigionamento a lungo termine supportiamo progetti di coltivazione sostenibile del riso in India e Thailandia.

Risparmio idrico nella coltivazione bio

Coop sostiene numerosi progetti nel settore dell'agricoltura bio.

Oggi, tutto il riso asiatico dei nostri prodotti a marca propria proviene da commercio equosolidale. Ma insieme alla nostra affiliata Reismühle Brunnen abbiamo voluto compiere un ulteriore passo avanti: a metà del 2011, in collaborazione con Helvetas, abbiamo intrapreso un progetto ambizioso con tre gruppi di risicoltori in India e una cooperativa in Thailandia. Sotto la supervisione di Helvetas, gli agricoltori convertono le loro risaie al regime biologico, riducendo contemporaneamente il consumo d’acqua grazie a metodi innovativi. Anche la riduzione di gas serra tramite tecniche di coltivazione alternative è un importante aspetto del progetto, in quanto la coltivazione del riso in sommersione genera emissioni elevate di metano.

Migliori condizioni di vita

L’obiettivo principale è la riduzione della povertà dei piccoli coltivatori attraverso un reddito sicuro a lungo termine. Questo deve essere garantito tramite prezzi minimi e premi Fairtrade, oltre che da una maggiore produzione per l’uso personale. Le famiglie di contadini coltivano anche legumi e ortaggi da vendere al mercato locale.

Catena del valore trasparente

Le riserie locali sono state riconvertite per una trasformazione sostenibile. Reismühle Brunnen importa il riso direttamente da queste riserie, assicurando la totale trasparenza della catena del valore. Abbiamo lanciato il primo riso profumato Fairtrade del progetto in Thailandia con il marchio Coop Naturaplan. Dal 2013 sono in vendita anche il riso profumato bio Fairtrade dalla Thailandia e il riso basmati dall’India.