Caffè: migliore qualità della vita grazie a Fairtrade

Più di due terzi delle piantagioni di caffè di tutto il mondo sono coltivate da piccoli agricoltori che spesso non riescono a vendere il loro raccolto a un prezzo redditizio.

Caffè da commercio equosolidale

Dal 1992 Coop lavora a stretto contatto con Max Havelaar per ampliare l'assortimento Fairtrade.

Fairtrade Max Havelaar si impegna insieme a noi affinché il commercio di caffè si svolga a condizioni eque e favorisca un miglioramento duraturo delle condizioni di lavoro e di vita dei piccoli agricoltori nel sud del mondo.

Oggi, tutto il caffè impiegato per la nostra marca propria Qualité & Prix proviene da commercio equosolidale. L’aggiunta del label di qualità Fairtrade Max Havelaar non ha comportato un rincaro del prezzo per i nostri clienti: i costi aggiuntivi sono a carico nostro. In totale, la percentuale di caffè Fairtrade nei nostri prodotti a marca propria corrisponde al 91% del fatturato (escl. Prix Garantie).

Baseline Code della Global Coffee Platform

Il caffè equo e solidale di Coop garantisce un reddito più stabile e migliore per i piccoli coltivatori.

Il Baseline Code della Global Coffee Platform (precedentemente denominato Common Code for the Coffee Community Association, 4C) stabilisce i requisiti per una produzione di caffè sostenibile dal punto di vista ecologico, sociale ed economico. I produttori di caffè certificati in base al Baseline Code si impegnano per migliorare costantemente le condizioni di coltivazione e trasformazione.

In generale, sono vietati il lavoro minorile e forzato, l’impiego di pesticidi critici e il disboscamento delle foreste pluviali. Inoltre le aziende di trasformazione e i rivenditori finanziano la formazione periodica dei produttori. Per i nostri prodotti Prix Garantie e per gli articoli di marca ci adoperiamo affinché siano applicati i criteri fissati nel Baseline Code della Global Coffee Platform.