Policy paper – una posizione netta

Assumiamo una posizione netta sui temi attuali più rilevanti in ambito sostenibile e sociale e li illustriamo nei nostri policy paper con chiarezza e trasparenza.

I policy paper si rifanno alla nostra visiona di sostenibilità per l'uomo, gli animali e la natura con cui portiamo avanti il tema della sostenibilità da Coop. Sono rivolti a tutti gli stakeholder interni ed esterni, come ad esempio i nostri fornitori, i clienti e i collaboratori.

Economia circolare

Il concetto di «economia circolare» prevede la riduzione del consumo di risorse e la chiusura del ciclo dei materiali e dei prodotti, così da riutilizzare ogni volta le stesse materie prime. In qualità di dettaglianti e grossisti, siamo coscienti della nostra responsabilità ed è per questo che abbiamo riconosciuto il potenziale dell'economia circolare. Nel 2011 abbiamo iniziato a ridurre sistematicamente i materiali di imballaggio e a migliorarli in un'ottica ecologica. L'utilizzo di materiali riciclati e l'aver reso possibile l'impiego di imballaggi riciclabili sono alcuni dei passi che ci portano verso il nostro obiettivo di diventare un'azienda Zero Waste.

Imballaggi e plastica

Più della metà della plastica prodotta al mondo è stata fabbricata a partire dal 2000, e la Svizzera produce in media un quantitativo di rifiuti plastici tre volte superiore rispetto agli altri Paesi europei. Dal 2012 ci impegniamo a ridurre il consumo di plastica e ad adottare alternative sostenibili. È così che dal 2012 al 2020 siamo riusciti a ridurre o a ottimizzare circa 30.000 tonnellate di materiali di imballaggio nei nostri supermercati. Entro il 2026 puntiamo a risparmiare il 20% di plastica per gli imballaggi e gli articoli usa e getta.

Responsabilità sociale

La responsabilità sociale d’impresa (Corporate Social Responsibility) riguarda l’impatto che le attività imprenditoriali hanno su società e ambiente. Una sfida che andrà affrontata con una gestione aziendale sostenibile a tutto tondo in grado di soddisfare i requisiti ad essa associati. Si intende così raggiungere una crescita aziendale e commerciale improntata alla sostenibilità, garantendo un contributo positivo agli obiettivi dello sviluppo sostenibile da parte dell’azienda. L’assunzione di tale responsabilità è sancita nei nostri Statuti e determinata dai nostri obiettivi pluriennali di sostenibilità, che fissiamo per l’intero Gruppo Coop.

Protezione del clima

Il riscaldamento globale antropogenico, cioè causato dalle attività umane, ha conseguenze dirette e indirette sull'ambiente, sull'essere umano e sulla società. In quanto azienda operante a livello globale, siamo consapevoli della nostra responsabilità, ci impegniamo per la protezione del clima e siamo interessati a una politica climatica nazionale e internazionale. Già nel 2008 abbiamo cominciato a ridurre le nostre emissioni annue di CO2, assumendo un ruolo pionieristico in Svizzera. Con gli obiettivi pluriennali di sostenibilità da raggiungere entro il 2026 abbiamo rielaborato la nostra strategia climatica e aderiamo agli obiettivi emissioni nette zero del Consiglio federale: come Gruppo Coop abbiamo intrapreso percorsi di riduzione del CO2 con fondamento scientifico per ridurre le emissioni di gas effetto serra secondo i criteri SBTi. Per le nostre filiere, in futuro punteremo sempre di più sulla collaborazione con i fornitori, che si impegneranno a loro volta a raggiungere gli obiettivi di riduzione con fondamento scientifico.

Disboscamento e conversione

La produzione di carne, caffè, cacao, olio di palma, soia e legno è responsabile di gran parte della deforestazione nelle zone tropicali di tutto il mondo. Questi tipologie di prodotti rappresentano gran parte dell'assortimento del Gruppo Coop oppure sono elementi importanti delle nostre filiere e generano pertanto un rischio di disboscamento o conversione delle foreste. Per questo motivo, con gli obiettivi pluriennali di sostenibilità, entro il 2026 puntiamo a filiere di produzione e distribuzione estranee a questi due fenomeni. Gli obiettivi per il commercio al dettaglio, il commercio all'ingrosso e le aziende di produzione si basano su studi del WWF, sull'Accountability Framework Initiative e sulla valutazione dei rischi delle nostre filiere.

Materie prime problematiche

Per «materie prime problematiche» si intendono quelle materie prime la cui produzione ha pesanti ripercussioni su aspetti sociali, ambientali o sul benessere degli animali. Con il nostro ampio assortimento, noi del Gruppo Coop acquistiamo grandi quantità di merce: è per questo che siamo consapevoli della responsabilità e dell'influenza che abbiamo sulla produzione delle materie prime problematiche. Ne abbiamo quindi individuate 16 e, con i nostri obiettivi pluriennali di sostenibilità, entro il 2026 puntiamo a renderle di produzione sostenibile. Per farlo, ci basiamo su standard esterni consolidati, creiamo trasparenza e attuiamo progetti concreti nei luoghi di origine.

Biodiversità

La biodiversità è una risorsa naturale che comprende la varietà degli habitat di tutto il mondo, le specie animali e vegetali e la loro ricchezza genetica. La coesistenza in uno stesso ecosistema di diverse specie di esseri viventi crea un equilibrio grazie alle loro reciproche relazioni. La diversità biologica è minacciata a livello globale. Per salvaguardare la natura, evitare il danneggiamento degli ecosistemi naturali e contrastare quindi anche le minacce future che ne conseguono, abbiamo integrato il tema della biodiversità nella strategia di tutto il Gruppo Coop e applichiamo diverse misure nel nostro assortimento, lungo la filiera e a livello di produzione primaria.

Suolo

Come risorsa naturale costituisce la base vitale di tutti gli esseri viventi ed è al tempo stesso una riserva di carbonio. Visto il suo valore ecologico ed economico, la preservazione della salute del suolo è diventata parte integrante della nostra strategia, per impegnarci concretamente nella tutela di questa risorsa naturale: Sosteniamo un'agricoltura in grado di preservare la fertilità del terreno, che veda la varietà biologica del suolo come una fonte di vita e che protegga l'equilibrio degli ecosistemi naturali. Per ridurre i danni dovuti allo sfruttamento del suolo implementiamo diverse misure a monte nelle catene di fornitura.

Impiego di pesticidi

Per pesticidi si intendono tutte le sostanze prodotte in maniera sintetica o naturale che vengono impiegate nell'agricoltura o nel giardinaggio per eliminare o nuocere a insetti, funghi o piante infestanti indesiderati. Alcune sostanze sono difficilmente degradabili, possono formare prodotti di decomposizione tossici, inoltre, sono dotati di un'elevata capacità di bioaccumulo e pertanto possono concentrarsi nel suolo, nelle acque e nella nostra catena alimentare. Come gruppo di commercio al dettaglio e all'ingrosso ci troviamo in una posizione chiave, a metà strada tra il produttore e i consumatori. L'obiettivo è quello di lavorare insieme a produttori e fornitori così da contenere i rischi per gli esseri umani, gli animali e la natura e ridurre l'uso di pesticidi al minimo assoluto.

Acqua

Viene utilizzata dall'uomo per produrre innumerevoli beni. Si tratta indubbiamente di una risorsa rinnovabile grazie al ciclo dell'acqua, ma la sua quantità può ridursi. Per garantire una gestione sostenibile delle limitate risorse di acqua dolce nelle nostre catene di fornitura, abbiamo integrato questa tematica negli obiettivi pluriennali di sostenibilità di tutto il Gruppo Coop. Entro il 2026 intendiamo giungere all'adempimento sistematico di standard idrici per quando riguarda l'approvvigionamento di frutta e verdura.

Pesca sostenibile

Gran parte degli stock ittici a livello mondiale risulta sovrasfruttata o si trova alla soglia dello sovrasfruttamento. Come Gruppo Coop, ci impegniamo a favore di una pesca sostenibile, per quote di cattura basate su dati scientifici e metodi di pesca a impatto ridotto, riconoscendo così la rilevanza degli ecosistemi marini e del valore intrinseco degli oceani. Per questo uno dei nostri obiettivi strategici è costituito dal tema della pesca sostenibile per l’intero Gruppo Coop. Entro il 2026 intendiamo ottenere il predicato «consigliato dal WWF» per i nostri assortimenti di pesce e frutti di mare di marca propria e di marca nel commercio al dettaglio, nella produzione e nel commercio all’ingrosso.

Benessere degli animali

All’allevamento intensivo spesso corrisponde un ampliamento delle dimensioni medie delle aziende e del numero di capi di bestiame, per cui torna in auge il tema dell’allevamento rispettoso della specie. Noi come Gruppo Coop ci assumiamo una grande responsabilità dal momento che vendiamo prodotti di origine animale nel commercio al dettaglio e all’ingrosso e li lavoriamo nelle nostre aziende di produzione. Ecco perché per tutte le materie prime di origine animale abbiamo definito norme per il benessere degli animali valide per l’intero Gruppo Coop nei nostri obiettivi pluriennali di sostenibilità fino al 2026. Consideriamo i 12 criteri del «Welfare Quality Reports», riconosciuto a livello internazionale, e implementiamo principi, requisiti e misure riguardanti il benessere degli animali che vanno oltre i normali standard del settore e la rispettiva legislazione in vigore a livello nazionale.

Gestione sostenibile del personale

Il mondo lavorativo e il mercato del lavoro cambiano in continuazione. Per poter affrontare le sfide che comportano simili cambiamenti, come Gruppo Coop ci distinguiamo come datore di lavoro con un’ampia offerta di professioni, attraente e sostenibile. Ci impegniamo a offrire buone condizioni di lavoro per tutte/i le/i nostre/i collaboratrici/tori. I temi della diversità e delle pari opportunità, del sostegno ai collaboratori e della gestione della salute in azienda sono parte integrante della strategia di sostenibilità del Gruppo Coop. Entro il 2026 puntiamo a ottenere risultati ancora migliori nella produzione e nei settori del commercio al dettaglio e all’ingrosso in tema di diversità, formazione e perfezionamento, promozione professionale e della salute come anche di tasso di fluttuazione aziendale.