Progetti per la promozione del benessere degli animali

Oltre ai programmi Naturaplan e Naturafarm, ci impegniamo per il benessere degli animali grazie a numerosi altri progetti pilota. Coop partecipa attivamente a una trentina di progetti di varia portata per il benessere degli animali.

Polli a duplice attitudine per evitare l'uccisione dei pulcini maschi

Le galline sono impegnate a deporre le uova e i galli depongono molta carne.

Ogni anno in Svizzera circa 2 milioni di pulcini maschi provenienti da allevamenti di galline ovaiole vengono uccisi perché non sono adatti all'ingrasso né alla produzione di uova. Per questo motivo, all'inizio del 2014 abbiamo avviato un esperimento pratico in alcune fattorie bio, per valutare l'idoneità di una nuova razza di polli a duplice attitudine. L'esperimento prevede l'utilizzo delle galline per la produzione delle uova e dei galli per l'ingrasso e, alla luce delle esperienze positive, attualmente è in costante espansione. A oggi una decina di aziende bio allevano polli a duplice attitudine per Coop.

Allevamento dei vitelli assieme alla madre o alla nutrice

Coop è al primo posto nella classifica internazionale Business Benchmark on Farm Animal Welfare (BBFAW).

In collaborazione con l'Istituto di ricerche dell'agricoltura biologica (FiBL) e con BioSuisse stiamo cercando nuovi sistemi di allevamento dei vitelli. Il nostro obiettivo è di poter offrire carne di vitello bio proveniente da vitelli liberi di pascolare e nutriti con latte materno. Nell'allevamento con vacche nutrici (Natura-Veal) questo è già lo standard e tuttavia è ancora oggi un'eccezione per la prole delle mucche da latte. Perciò cerchiamo nuovi sistemi insieme ad altre 10 aziende pionieristiche.

Carne di manzo pregiata dal Baltico

Grassland Beef dai paesi baltici ha una qualità eccellente.

Invece di trasportare la pregiata carne di manzo dall'America Latina, che dista ben 12 000 chilometri, abbiamo realizzato attività basate sulla praticoltura nella regione del mar Baltico. Questo ci permette anche di ridurre le emissioni di CO2.

Fin dall'inizio il nostro progetto è stato avviato seguendo gli standard più elevati in termini di salvaguardia delle risorse e protezione degli animali, secondo il principio dell'allevamento con vacca nutrice. Gli animali hanno la possibilità di muoversi sugli ampi pascoli e nella prima metà della loro vita bevono molto latte materno. Il progetto è stato avviato nel 2012 in collaborazione con le organizzazioni di contadini sul posto e continuerà fino al 2020.

Meno antibiotici nell'allevamento dei vitelli

In Svizzera la maggioranza dei vitelli di 4–5 settimane d'età lascia l'azienda di nascita alla volta di un'azienda specializzata nell'ingrasso. Ciò si verifica anche per diversi vitelli Naturafarm.

Spesso, però, lo stato di salute dei vitelli è già compromesso quando arrivano all'azienda d'ingrasso, a causa di un'assistenza non sempre ottimale nell'azienda di nascita oppure perché, durante il trasporto o nei punti di raduno, vengono a contatto con germi provenienti da altre stalle a cui non sono immuni. Questo nuoce al benessere degli animali e rende necessario un trattamento antibiotico.

Ecco perché ci impegniamo per un continuo miglioramento delle condizioni dei vitellini nelle aziende di nascita e durante il trasporto. Nel periodo 2017–2019, in un progetto su larga scala, verificheremo nella pratica le conclusioni dei test preliminari. Con il nostro progetto intendiamo ridurre l'impiego di antibiotici e il rischio della comparsa di germi patogeni resistenti, e di conseguenza migliorare il benessere degli animali. Continueremo a fare il possibile perché gli animali non si ammalino, e se tuttavia dovesse accadere, anche in futuro serviranno medicamenti efficaci. In caso di risultati positivi integreremo tali misure nelle direttive Naturafarm.

I maiali amano grufolare

I maiali alpini di Pro Montagna sono allevati su terreni naturali e, a seconda della loro natura, possono frugare nel terreno per nutrirsi.

I suini dedicano gran parte del loro tempo attivo (6–8 ore) alla ricerca di cibo, grufolando all'aperto in terreni boschivi e prativi. Questo bisogno viene in parte soddisfatto nelle stalle Naturafarm, dove i maiali hanno a disposizione lettiere di paglia lunga.

E per soddisfare al meglio la loro esigenza, attualmente stiamo sperimentando nei porcili aree per grufolare all'aperto.

I nostri ultimi fatti sul tema Impegno per il benessere degli animali

Scoprite i nostri ultimi fatti per una maggiore sostenibilità: se ne aggiungono continuamente di nuovi!

Es ist ein Fehler aufgetreten!
Die Daten konnten nicht abgerufen werden, bitte laden Sie die Seite erneut.