Fatto n. 341
Oltre 5900 classi fanno fiorire le scuole svizzere

Con l'iniziativa «Scuole in fiore» (ex Scuola in fiore) Coop e Bio Suisse sostengono numerose classi svizzere nella creazione di superfeici biodiversificate, che rappresentano fonti di nutrimento e habitat preziosi per le api e altre specie animali.

Coop: Le classi creano un habitat per le api.

Dal 2016 l'iniziativa ha visto la partecipazione di circa 84.000 bambini, ragazzi e insegnanti di oltre 4600 classi, che hanno fatto fiorire oltre 73.000 m² di aree verdi. Le classi approfondiscono diversi argomenti quali le api, la biodiversità e l'agricoltura biologica. In primavera inizierà la quarta edizione di «Scuole in fiore», promossa da Coop e Bio Suisse. (Foto: Geri Born)

Coltivando e curando regolarmente le nostre piantine le classi arricchiscono la biodiversità e creano una preziosa fonte di nutrimento per le api e gli altri animali.
© Geri Born

Per le nostre api è sempre più difficile trovare cibo a sufficienza e habitat adatti, per non parlare dei notevoli problemi che devono affrontare a causa delle monocolture e dei pesticidi impiegati in agricoltura. Oltre alle note api mellifere anche diverse centinaia di specie selvatiche rivestono un ruolo fondamentale nel ciclo naturale: sono loro infatti a impollinare le piante selvatiche e da reddito.

«Scuole in fiore» contribuisce a far sbocciare aree verdi e fiorite nelle scuole facendo confrontare i ragazzi con il tema della diversità biologica. Dal 2016 al 2019 abbiamo sostenuto le scuole a realizzare i propri giardini e cortili bio con un contributo semplice e concreto. In primavera le scuole hanno potuto richiedere sul sito dell'iniziativa un set gratuito di 24 piantine di erbe aromatiche bio e un mix di sementi bio.

Con l'iniziativa «Scuole in fiore» Coop sostiene numerose classi scolastiche svizzere nella creazione di aree biodiverse.

Con «Scuole in fiore» Coop e Bio Suisse si sono impegnate a favore del programma di Educazione allo sviluppo sostenibile ESS, incentrato sulla  biodiversità e sulle complesse interazioni tra uomini, animali e ambiente. Coltivando e curando regolarmente le nostre piantine le classi arricchiscono la biodiversità e creano una preziosa fonte di nutrimento per le api e gli altri animali.

Il giardino si propone come luogo di insegnamento ideale per sensibilizzare bambini e ragazzi al tema della diversità biologica, offrendo loro la possibilità di esplorare gli habitat di piante e animali, osservandoli, vivendoli in prima persona e scoprendone i nessi. Attraverso il giardino scolastico è possibile spiegare non solo argomenti legati alle scienze naturali, ma anche nozioni di arte, storia, tecnologia, progettazione e matematica. In collaborazione con l'Alta scuola pedagogica della Scuola universitaria professionale della Svizzera nordoccidentale (PH FHNW) abbiamo inoltre realizzato spunti didattici per integrare al meglio il set di piante nelle lezioni scolastiche.

Per saperne di più e per iscriversi: Scuole in fiore.

  • Coop: Le classi scolastiche creano un'ampia gamma di fiori per le api.
    Foto: Geri Born
  • Scuole in fiore: Questa è un'opportunità per gli studenti di studiare le api, la biodiversità e l'agricoltura biologica in generale.
    Foto: Geri Born
  • L'iniziativa «Scuole in fiore» di Coop e Bio Suisse crea zone di biodiversità che sono una preziosa fonte di cibo per le api.
    Foto: Geri Born
  • Scuole in fiore: Le classi scolastiche creano habitat adatti alle specie per le api.
    Foto: Geri Born
  • Scuole in fiore: Gli alunni apprendono inoltre importanti nozioni sulle api e sul loro habitat, diventando dei veri esperti in materia.
    Foto: Geri Born
  • Coop: In primavera le scuole possono richiedere un set gratuito di 20 piantine di erbe aromatiche bio e un mix di sementi bio all'indirizzo Scuole in fiore.
    Foto: Geri Born
  • Con l'iniziativa di Coop, gli scolari si impegnano a favore dell'habitat delle api.
    Foto: Geri Born

I nostri partner

Altri fatti su questo argomento

Es ist ein Fehler aufgetreten!
Die Daten konnten nicht abgerufen werden, bitte laden Sie die Seite erneut.