Fatto n. 349
La Gemma di Bio Suisse è sinonimo di ecologia e Swissness

Oltre a sostenere l'agricoltura in Svizzera, Bio Suisse promuove anche la lavorazione dei prodotti Gemma all'interno dei confini elvetici. Oggi esistono più di 900 aziende di trasformazione che operano nel rispetto delle direttive di Bio Suisse.

Oltre alla coltivazione locale, Coop promuove anche la trasformazione di questi prodotti in Svizzera.

In veste di maggior distributore di prodotti Gemma oltre a sostenere l’agricoltura in Svizzera promuoviamo anche la successiva fase di lavorazione all'interno dei confini elvetici. Le severe direttive imposte dal marchio Gemma superano abbondantemente i requisiti previsti per legge per i prodotti bio.

Per esempio, i prodotti Gemma devono essere realizzati in Svizzera e, nei limiti del possibile, anche la loro lavorazione deve avvenire all'interno dei confini nazionali. Si può ricorrere all'importazione di prodotti lavorati solo in assenza di alternative o quando il trasporto della materia prima in uno stato di lavorazione avanzato risulta più sostenibile.

Le aziende di trasformazione che hanno sottoscritto un contratto di licenza con Bio Suisse si impegnano a fabbricare i propri prodotti nel modo più sostenibile possibile. Tali aziende analizzano autonomamente la propria sostenibilità con cadenza biennale per trovare costantemente margini di miglioramento.

Puntando su questi prodotti, anche noi contribuiamo allo sviluppo sostenibile del territorio svizzero. La lavorazione all'interno dei confini elvetici, infatti, non solo è ecologica: essa offre anche importanti posti di lavoro e consente di ampliare le competenze settoriali del nostro Paese. (Foto: Zweifel)

  • In qualità di licenziatari di Bio Suisse, le imprese di trasformazione si impegnano a produrre nel modo più sostenibile possibile.
    Foto: Zweifel
  • Coop: più ecologia e Swissness anche nell'elaborazione.
    Foto: Zweifel

I nostri partner

Le nostre marche e i label

Altri fatti su questo argomento

Es ist ein Fehler aufgetreten!
Die Daten konnten nicht abgerufen werden, bitte laden Sie die Seite erneut.