Fatto n. 21
Più di 100 anni di condizioni di lavoro eque

Nel 1914 siamo stati i primi commercianti al dettaglio ad aver introdotto un contratto di lavoro collettivo (CCL). Nel 1907 abbiamo potuto contare su una cassa pensioni e siamo stati così tra le prime aziende ad averne una.

Di condizioni di lavoro eque presso Coop.

Il nostro CCL offre le migliori condizioni di assunzione del commercio al dettaglio svizzero e, grazie a cinque partner sociali, siamo assistiti in modo tanto solido come nessun altro del settore.  I nostri stipendi di riferimento valgono in tutta la Svizzera, anche nelle regioni in cui solitamente le paghe sono più basse. I nostri collaboratori approfittano di generosi sconti e offerte nel commercio al dettaglio.

Il sindacato Unia ha pubblicato uno studio svolto dall’agenzia di statistica Inrate che metteva a confronto le condizioni di lavoro di sei importanti commercianti al dettaglio. Noi siamo risultati i migliori, soprattutto per quanto riguarda le prestazioni sociali e la conciliabilità tra lavoro e famiglia, cosa che ci è resa possibile grazie al sostegno per l’accudimento esterno dei figli e alle collaborazioni con partner sociali. (Foto: Heiner H. Schmitt)

I nostri partner

Altri fatti su questo argomento

Es ist ein Fehler aufgetreten!
Die Daten konnten nicht abgerufen werden, bitte laden Sie die Seite erneut.