Fatto n. 382
Promuoviamo la coltivazione sostenibile del cacao in Madagascar

Con il progetto «Madagascar» promuoviamo la coltivazione di cacao fine in colture miste sostenibili e così facendo aiutiamo i piccoli coltivatori ad assicurarsi entrate supplementari e al contempo preserviamo la biodiversità della regione di Masoala.

Prospettive per coltivatori e ambiente malgasci

A fine 2018 abbiamo avviato il progetto «Madagascar» insieme alla nostra azienda produttrice di cioccolato Chocolats Halba, allo zoo di Zurigo e alla Wildlife Conservation Society con l'obiettivo di promuovere la coltivazione sostenibile di cacao fine in sistemi agroforestali dinamici, soprattutto nella regione di Masoala. In questo modo intendiamo salvaguardare l'ecosistema e migliorare le condizioni di vita dei piccoli coltivatori. 

Nel metodo agroforestale dinamico il cacao viene piantato insieme a varietà di frutta autoctona come vaniglia, chiodi di garofano, banane, mango, manioca e a giganteschi alberi da legno pregiato. Crescendo nel sottobosco ombreggiato di questo ambiente variegato, il cacao produce un maggior numero di frutti ed è più resistente a malattie, parassiti ed eventi climatici estremi. Grazie alle colture miste i piccoli coltivatori della regione di Masoala possono diversificare il proprio reddito, ridurre al minimo i rischi di cattivi raccolti e garantirsi la sicurezza alimentare; in futuro le loro famiglie usufruiranno inoltre dei vantaggi generati dai premi per la certificazione Gemma Bio e Fairtrade Max Havelaar delle loro fave di cacao. In totale si intende convertire 200-300 ettari di monocolture in colture miste o creare nuove colture miste.

Formare esperti di agroforestazione

Per permettere una diffusione rapida dei principi dell'agroforestazione dinamica, nel corso del progetto verranno istruiti 21 formatori agricoli, che seguiranno corsi sulla coltivazione del cacao e delle colture miste, sulla cura degli alberi, sulle pratiche agricole più adeguate e sul grande valore di un ecosistema intatto. Si stima che nei prossimi 3 anni il sapere verrà trasmesso a circa 200 piccoli coltivatori. 

Come risultato del progetto in futuro puntiamo a produrre una parte del nostro nuovo cioccolato Madagascar con il pregiato cacao biologico da commercio equosolidale della regione di Masoala. Le varietà di cioccolato Café Madagascar e 82% Madagascar sono entrambe certificate Bio Suisse e Fairtrade.  

Il cioccolato Madagascar oggi è parte del nostro impegno nel quadro di tre progetti per lo sviluppo della coltivazione sostenibile del cacao in sistemi agroforestali dinamici. Nel 2013 abbiamo introdotto nell'assortimento Coop il primo cioccolato del progetto in Honduras (Fatto n. 165). Nel 2017 si è aggiunto il cioccolato dell'Ecuador (Fatto n. 342). Dalla fine del 2019 proponiamo anche il cioccolato del Madagascar.

Altri fatti su questo argomento

Es ist ein Fehler aufgetreten!
Die Daten konnten nicht abgerufen werden, bitte laden Sie die Seite erneut.