Fatto n. 330
Le nostre soluzioni per un riscaldamento sostenibile

Nei nostri punti vendita, nelle nostre centrali di distribuzione e nelle nostre aziende di produzione puntiamo su fonti di energia e di calore rinnovabili e sostenibili in modo da ridurre il nostro impatto sul clima e consolidare l’economia locale.

Coop punta su fonti di energia e di calore rinnovabili e sostenibili.

I nostri punti vendita riscaldati a legna sono più di 20, mentre altri 55 e più – inclusa la nostra sede principale di Basilea – utilizzano il teleriscaldamento. 26 dei nostri supermercati impiegano invece le pompe di calore. Nei nostri punti vendita riusciamo così a coprire un consumo di 9’800 megawattore tramite l’utilizzo di energie rinnovabili.
Anche nelle centrali di produzione e di distribuzione puntiamo sulle risorse locali: per la nostra azienda di produzione Steinfels Swiss di Winterthur ZH impieghiamo il teleriscaldamento, mentre nel nostro impianto per la maturazione delle banane sfruttiamo il calore residuo emesso dai nostri impianti di refrigerazione. Questo principio viene applicato anche nello stabilimento per la produzione di aceto Nutrex. Il nostro grande panificio di Gossau SG e la centrale di distribuzione Toptip/Lumimart di Bützberg BE utilizzano invece un impianto di combustione a trucioli di legno. Alla prima occasione, prevediamo inoltre di impiegare le energie rinnovabili anche negli altri nostri stabilimenti.
A spingerci a farlo è il nostro obiettivo CO2: aumentare fino all’80% la quota di energie rinnovabili impiegate nella nostra casa madre entro il 2023.

I nostri partner

Altri fatti su questo argomento

Es ist ein Fehler aufgetreten!
Die Daten konnten nicht abgerufen werden, bitte laden Sie die Seite erneut.