Fatto n. 223
Carni di coniglio da allevamenti rispettosi degli animali

Grazie a una collaborazione avviata oltre 15 anni fa con la Protezione svizzera degli animali (PSA), l’Ufficio federale di veterinaria e l’esperto Felix Näf, siamo riusciti a promuovere allevamenti di conigli particolarmente rispettosi della specie.

I conigli Coop vengono allevati secondo il programma BTS.

In questo modo riusciamo a rinunciare interamente alle fonti tradizionali, in particolare all’importazione di carne di conigli allevati in gabbia. I conigli vengono allevati secondo il cosiddetto Sistema di stabulazione particolarmente rispettoso degli animali (SSRA), un programma volontario elaborato insieme alla Confederazione per un allevamento consono alla specie. (Foto: Heiner H. Schmitt)

Il programma garantisce che i conigli da allevamento e quelli da ingrasso vivano in conigliere dalle dimensioni adeguate e adatte alle loro esigenze comportamentali. La PSA effettua a cadenza regolare controlli a sorpresa per verificare la corretta applicazione degli standard in materia di benessere degli animali. In più i nostri requisiti vanno ben oltre quelli imposti dalla legge federale sulla protezione degli animali. Il risultato? Un lavoro decisamente più complesso e costi maggiori per gli allevatori, ma anche una maggiore soddisfazione dei clienti per la nostra carne svizzera di coniglio da allevamenti rispettosi della specie. A livello mondiale, siamo il primo commerciante al dettaglio ad aver ricevuto nel 2016 il «Good Rabbit Award», a riconoscimento del nostro impegno. Questo premio viene attribuito dalla nota organizzazione inglese per la protezione degli animali Compassion in World Farming (CIWF).
 
Per saperne di più sul «Good Rabbit Award»

  • La carne di coniglio Coop proviene da un allevamento rispettoso degli animali.
    Foto: Heiner H. Schmitt
  • Coop lavora con la protezione degli animali in Svizzera da oltre 15 anni.
    Foto: Heiner H. Schmitt

I nostri partner

Altri fatti su questo argomento

Es ist ein Fehler aufgetreten!
Die Daten konnten nicht abgerufen werden, bitte laden Sie die Seite erneut.