Policy paper – una posizione netta

Assumiamo una posizione netta sui temi attuali più rilevanti in ambito sostenibile e sociale e li illustriamo nei nostri policy paper con chiarezza e trasparenza.

I policy paper si rifanno alla nostra visiona di sostenibilità per l'uomo, gli animali e la natura con cui portiamo avanti il tema della sostenibilità da Coop. Sono rivolti a tutti gli stakeholder interni ed esterni, come ad esempio i nostri fornitori, i clienti e i collaboratori.

Economia circolare

Il concetto di «economia circolare» prevede la riduzione del consumo di risorse e la chiusura del ciclo dei materiali e dei prodotti, così da riutilizzare ogni volta le stesse materie prime. In qualità di dettaglianti e grossisti, siamo coscienti della nostra responsabilità ed è per questo che abbiamo riconosciuto il potenziale dell'economia circolare. Nel 2011 abbiamo iniziato a ridurre sistematicamente i materiali di imballaggio e a migliorarli in un'ottica ecologica. L'utilizzo di materiali riciclati e l'aver reso possibile l'impiego di imballaggi riciclabili sono alcuni dei passi che ci portano verso il nostro obiettivo di diventare un'azienda Zero Waste.

Imballaggi e plastica

Più della metà della plastica prodotta al mondo è stata fabbricata a partire dal 2000, e la Svizzera produce in media un quantitativo di rifiuti plastici tre volte superiore rispetto agli altri Paesi europei. Dal 2012 ci impegniamo a ridurre il consumo di plastica e ad adottare alternative sostenibili. È così che dal 2012 al 2020 siamo riusciti a ridurre o a ottimizzare circa 30.000 tonnellate di materiali di imballaggio nei nostri supermercati. Entro il 2026 puntiamo a risparmiare il 20% di plastica per gli imballaggi e gli articoli usa e getta.

Responsabilità sociale

La responsabilità sociale d’impresa (Corporate Social Responsibility) riguarda l’impatto che le attività imprenditoriali hanno su società e ambiente. Una sfida che andrà affrontata con una gestione aziendale sostenibile a tutto tondo in grado di soddisfare i requisiti ad essa associati. Si intende così raggiungere una crescita aziendale e commerciale improntata alla sostenibilità, garantendo un contributo positivo agli obiettivi dello sviluppo sostenibile da parte dell’azienda. L’assunzione di tale responsabilità è sancita nei nostri Statuti e determinata dai nostri obiettivi pluriennali di sostenibilità, che fissiamo per l’intero Gruppo Coop.

Protezione del clima

Il riscaldamento globale antropogenico, cioè causato dalle attività umane, ha conseguenze dirette e indirette sull'ambiente, sull'essere umano e sulla società. In quanto azienda operante a livello globale, siamo consapevoli della nostra responsabilità, ci impegniamo per la protezione del clima e siamo interessati a una politica climatica nazionale e internazionale. Già nel 2008 abbiamo cominciato a ridurre le nostre emissioni annue di CO2, assumendo un ruolo pionieristico in Svizzera. Con gli obiettivi pluriennali di sostenibilità da raggiungere entro il 2026 abbiamo rielaborato la nostra strategia climatica e aderiamo agli obiettivi emissioni nette zero del Consiglio federale: come Gruppo Coop abbiamo intrapreso percorsi di riduzione del CO2 con fondamento scientifico per ridurre le emissioni di gas effetto serra secondo i criteri SBTi. Per le nostre filiere, in futuro punteremo sempre di più sulla collaborazione con i fornitori, che si impegneranno a loro volta a raggiungere gli obiettivi di riduzione con fondamento scientifico.

Disboscamento e conversione

La produzione di carne, caffè, cacao, olio di palma, soia e legno è responsabile di gran parte della deforestazione nelle zone tropicali di tutto il mondo. Questi tipologie di prodotti rappresentano gran parte dell'assortimento del Gruppo Coop oppure sono elementi importanti delle nostre filiere e generano pertanto un rischio di disboscamento o conversione delle foreste. Per questo motivo, con gli obiettivi pluriennali di sostenibilità, entro il 2026 puntiamo a filiere di produzione e distribuzione estranee a questi due fenomeni. Gli obiettivi per il commercio al dettaglio, il commercio all'ingrosso e le aziende di produzione si basano su studi del WWF, sull'Accountability Framework Initiative e sulla valutazione dei rischi delle nostre filiere.

Materie prime problematiche

Per «materie prime problematiche» si intendono quelle materie prime la cui produzione ha pesanti ripercussioni su aspetti sociali, ambientali o sul benessere degli animali. Con il nostro ampio assortimento, noi del Gruppo Coop acquistiamo grandi quantità di merce: è per questo che siamo consapevoli della responsabilità e dell'influenza che abbiamo sulla produzione delle materie prime problematiche. Ne abbiamo quindi individuate 16 e, con i nostri obiettivi pluriennali di sostenibilità, entro il 2026 puntiamo a renderle di produzione sostenibile. Per farlo, ci basiamo su standard esterni consolidati, creiamo trasparenza e attuiamo progetti concreti nei luoghi di origine.