Fatto n. 257
Utilizziamo il calore residuo della nostra produzione

Il processo di refrigerazione delle nostri merci così come la loro produzione danno luogo a calore residuo che, laddove possibile, riconvertiamo sempre.

Coop continua a utilizzare il calore residuo dei suoi sistemi di raffreddamento per ridurre le emissioni di CO2.

Nella azienda di produzione di Nutrex, ad esempio, il calore proveniente dalla produzione viene impiegato per riscaldare e conservare gli aceti. Tale conversione ci ha permesso di rinunciare completamente all'uso del vecchio bruciatore; oltre che per gli impianti, lo stesso calore viene poi utilizzato per riscaldare tutti i locali di lavoro, con un risparmio annuo di CO2 di 200 tonnellate. (Foto: Benjamin Schütz)

  • Coop continua a utilizzare il calore residuo dei suoi sistemi di raffreddamento per ridurre le emissioni di CO2.
    Foto: Benjamin Schütz
  • Coop riscalda anche i propri ambienti di lavoro con il calore di scarto.
    Foto: Benjamin Schütz
  • Nutrex è un impianto di produzione Coop che utilizza il calore residuo del processo di produzione per riscaldare gli aceti al fine di preservarli.
    Foto: Benjamin Schütz

I nostri partner

Altri fatti su questo argomento

Es ist ein Fehler aufgetreten!
Die Daten konnten nicht abgerufen werden, bitte laden Sie die Seite erneut.