Fatto n. 145
Le nostre rose fairtrade crescono con meno pesticidi in Kenia

Per noi il Kenia è il principale paese di origine delle rose fairtrade. Ecco perché dal 2012 promuoviamo diversi progetti pilota volti a ridurre l’utilizzo dei pesticidi nelle coltivazioni.

Nelle coltivazioni di rose Fairtrade, Coop promuove misure di tipo bio per combattere i parassiti e può ridurre l'uso di pesticidi.

Da allora 10 delle 20 aziende che ci riforniscono di rose fairtrade stanno testando delle misure di tipo bio per combattere i parassiti. I pesticidi vengono utilizzati solamente se i parassiti e le malattie non possono essere controllati con mezzi bio. In questo modo siamo riusciti a ridurre l’utilizzo di pesticidi all’interno delle superfici testate del 30%. In alcuni casi è stato addirittura possibile aumentare la produttività e la qualità delle rose. Numerose aziende hanno già moltiplicato questi metodi bio di grande successo e ora li applicheranno su larga scala. (Foto: Ola Höiden / Fairtrade Max Havelaar)

  • Nelle coltivazioni di rose Fairtrade in Kenia, Coop promuove misure di tipo bio per combattere i parassiti.
    Foto: Agrotropic
  • Coop: Le nostre rose fairtrade crescono con meno pesticidi in Kenia.
    Foto: Agrotropic

I nostri partner

Altri fatti su questo argomento

Es ist ein Fehler aufgetreten!
Die Daten konnten nicht abgerufen werden, bitte laden Sie die Seite erneut.